EDIZIONI DEL PRISMA

 

Chi siamo

Catalogo

Cerca...

Scrivici

Dove comprare

 

 

collana: I territori dello storico

Collana diretta da
Franco Della Peruta e Mario Mazza

 

Stefan Zweig

Il mondo di ieri.
Ricordi di un europeo

introduzione di G. Dolei
1995, pp.374,
L.40.000

Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo. (Die Welt von Gestern. Erinnerungen eines Europäers, 1944) è l'autobiografia, pubblicata postuma a due anni dal suicidio, del novelliere e saggista Stefan Zweig, un ebreo austriaco che volle però sempre definirsi un "europeo", un cittadino dell'Europa.

Il libro rievoca, con commozione e nostalgia, il mondo perduto della Felix Austria, il mondo nel quale splendeva Vienna "metropoli supernazionale bimillenaria" - "il mondo della sicurezza", dissoltosi con la prima guerra mondiale e definitivamente seppellito dalla seconda.

Ricostruzione autobiografica di una generazione e di un'epoca; ma anche grande libro di storia vissuta, acuta e dolente riflessione critica su un mondo sentito come ormai definitivamente avviato verso la catastrofe morale e politica.
Come molti della sua generazione e della sua classe sociale, Zweig rifuggiva dalla politica attiva, era un "impolitico".
Ma amava l'Europa, credeva nella grande civiltà europea.
Ricordi di un europeo, suona significativamente il sottotitolo: il grande sogno - o la grande illusione - di un'Europa unificata dalla cultura e dalla tolleranza, non dilacerata dalle tensioni etniche e sociali, è il tema politico di fondo che percorre tutta l'opera. Che, nell'attuale Europa dei particolarismi e dei nazionalismi, ha ancora molto da dirci.

STEFAN ZWEIG (1881-1942): poeta, novelliere, saggista, negli anni venti e trenta uno degli autori di lingua tedesca più prolifici e maggiormente conosciuti all'estero.
Esule per motivi razziali in America Latina, si tolse la vita per la depressione conseguente all'esilio.

Tra le opere principali:
le novelle Amok, 1922; Verwirrung der Gefühle (Sovvertimento dei sensi, 1927);
i racconti Sternstunden der Menschheit (Ore stellari dell'umanità, 1927);
le trilogie storiche Der Kempf mit dem Dämon (La lotta con il demone, 1925), Drei Meister (Tre maestri, 1919), Drei Dichter ihres Lebens (Tre poeti della propria vita, 1929);
le biografie Fouché, 1929; Erasmus, 1934, e Castellio gegen Calvin oder ein Gewissen gegen die Gewalt (Castellion contro Calvino o una coscienza contro la forza, 1936); Die Schachnovelle (La novella degli scacchi, 1941), considerata l'opera più artisticamente riuscita.

Indice

Introduzione di Giuseppe Dolei
Preludio
Il mondo della sicurezza
La scuola nel secolo scorso
Eros matutinus
Universitas vitae
Parigi, città dell'eterna giovinezza
Alla ricerca della strada verso me stesso
Fuori d'Europa
Luci ed ombre sull'Europa
Le prime ore della guerra del 1914
La lotta per la fraternità spirituale
Nel cuore d'Europa
Ritorno in Austria
Di nuovo per il mondo
Tramonto
incipit Hitler
L'agonia della pace

 

 Indietro    Avanti