EDIZIONI DEL PRISMA

 

Chi siamo

Catalogo

Cerca...

Scrivici

Dove comprare

 

 

collana: Dimensioni

 

Jurij M. Lotman

Semiotica del cinema

2 ed., 1994, pp.175
L.22.000

In Semiotica del cinema , Jurij M. Lotman applica al cinema alcune intuizioni centrali dei formalisti russi. Il principio portante č che il linguaggio artistico costituisce un sistema secondario di modellizzazione ed č costruito su un assieme dinamico di opposizioni. In quanto tale esso puņ fondere, in un suo modo particolare, elementi diversi presi dai suoi livelli; ciņ che č impossibile ai sistemi primari costituiti dalle lingue naturali.
Il linguaggio del cinema permette combinazioni altamente dialettiche poiché utilizza una molteplicitą di codici creandone nello stesso tempo di specificatamente cinematografici.
La scala delle immagini sullo schermo, la velocitą di ripresa, la natura e la direzione dell'illuminazione, il sistema del colore o dei modelli grafici sono le caratteristiche distintive di tali codici. Il modello semiologico di lettura del film di Lotman č completo e sembra avere un largo raggio di applicazione, soprattutto nell'analisi di testi filmici complessi.

In linea con le analisi di Christian Metz ma partendo da un approccio diverso, Lotman cerca di offrire una alternativa a posizioni quali quelle di Sigfried Kracauer e dei Cahiers du Cinčma e trasferisce in campo cinematografico il contributo delle ricerche iniziate in Russia dai Formalisti e continuate, tra gli altri, da Mukąrovsky in Cecoslovacchia.

JURIJ M. LOTMAN č stato il maggiore rappresentante della scuola sovietica di semiotica strutturale. Dei suoi importanti studi sulla semiotica di testi letterali, ricordiamo, tradotti in italiano: La struttura del testo poetico, Milano 1972, e le raccolte di saggi Semiotica e cultura, Milano 1975 e Tipologia della cultura, Milano 1976.

Indice

Una nota introduttiva di Giovanni Spagnoletti
Prefazione di Giuseppe Privitera
Introduzione
I. L'illusione della realtą
II. L'inquadratura
III. Elementi e livelli del linguaggio cinematografico
IV. La natura della narrazione cinematografica
V. Il significato cinematografico
VI. Il lessico nel cinema
VII. Il montaggio
VIII. La struttura della narrazione cinematografica
IX. La struttura dell'intreccio cinematografico
X. La lotta col tempo
XI. La lotta con lo spazio
XII. L'attore
XIII. Il cinema come arte sintetica
XIV. Problemi di semiotica e di regia nel cinema contemporaneo
Conclusioni

 

 Indietro    Avanti